RSS

Oggi è una brutta giornata. (Privatizzazione Acqua) – Petrolio

18 Nov

Posted via web from L0cutus Micro Blog

Annunci
 
3 commenti

Pubblicato da su 18 novembre 2009 in 1

 

3 risposte a “Oggi è una brutta giornata. (Privatizzazione Acqua) – Petrolio

  1. Adduso

    23 novembre 2009 at 11:58

    Qui non è solo la privatizzazione dell’acqua, che è una delle ultime prepotenti liberalizzazioni, qui è la conclusione di molte verità che tutti, da destra, centro e sinistra, hanno fatto finta di non vedere per anni, e che adesso, tutti, per scrollarsele, danno la gestione ai privati. Invece sarebbe bastato immettere nel sistema legislativo del pubblico, delle regole ferree ove le responsabilità penali e civili aumentassero proporzionalmente al ruolo occupato, con eventuale immediata disposizione di sequestro cautelativo dei beni del pubblico ufficiale o incaricato o nominato che si vendeva o cercava tangenti. Invece si è permesso nel pubblico, dallo sportellista al più alto dirigente, direttore e presidente, che ci fosse il massimo del degrado etico ed operativo. Persino intere categorie di lavoratori o pseudo tali, sono notoriamente state assunte non solo attraverso scambi di favori elettorali ma pure, a detta di molti, dalla criminalità locale ed organizzata. Adesso, ne piangiamo le conseguenze. Ma chi pagherà veramente alla fine saremo sempre e solo noi cittadini comuni che in ultimo sembriamo ormai solo degli zombi senza dignità, poichè chi arriva prima in questo Stato prepotente, ci può forzosamente sputare in faccia quando vuole, tanto le leggi se li fanno a loro immagine e somiglianza (‘mafiose’), ma ci può pure passare di sopra, in quanto sanno che noi davanti a questo Stato prevaricatore di politici, istituzionali, burocrati, affaristi, ecc. siamo pure, per colpa di questa pseudo giustizia, degli evidenti inermi.

     
  2. l0cutus

    23 novembre 2009 at 12:26

    io ho letto anche un articolo in cui si spiegava che ingegneri Italiani hanno ‘inventato’ un sistema per scovare le falle nel sistema idrico a costi irrisori, i costi si dice che siano dovuti piu’ che altro spesi nelle ricerca delle falle, usando questo nuovo sistema, potevano benissimo sistemare le falle, almeno quelle piu’ grosse, a costi accettabili anche per un governo in bolletta, ma evidentemente c’erano pressioni imponenti dalle multinazionali per privatizzare tutto e spennarci per bene, gli pigliasse un colpo a tutti….

     
  3. mfioretti

    28 novembre 2009 at 14:18

    Salve,

    c’è un aspetto della battaglia per l’acqua pubblica o privata che finora (spero di sbagliarmi ovviamente) è stato finora quasi completamente ignorato: quello spiegato nell’articolo “Acqua pubblica o privata? All’australiana, grazie!” su http://stop.zona-m.net/it/node/51

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: